slideshow slideshow slideshow slideshow slideshow slideshow slideshow slideshow slideshow

Vous êtes ici

Atelier doctoral - Sistemi politici e forme di governo nelle città del Mediterraneo

Centro di Studi sulla civiltà comunale della Deputazione di Storia patria
per la Toscana
Dottorato di ricerca in Studi storici delle Università di Firenze e di Siena
École française de Rome
Université Paris-Sorbonne
Comune di San Gimignano

Ateliers internationaux de formation doctorale

Pouvoirs, sociétés, imaginaires dans les villes du monde méditerranéen
(XIIe-XVe siècle). Pour une approche historico-anthropologique de la ville
médiévale
1er Atelier doctoral

San Gimignano (Sienne), 19-23 juin 2017

Sistemi politici e forme di governo nelle città del Mediterraneo

Bando di ammissione

L’Atelier doctoral si propone in diretta prosecuzione della Scuola di alti studi dottorali che dal 2004 al 2016 ha costituito una sede di formazione specialistica avanzata destinata ai giovani studiosi che dedicano le proprie ricerche allo studio della civiltà comunale. Promossa dal Centro di Studi sulla civiltà comunale della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, la Scuola è venuta distinguendosi come una delle più qualificate “summer school” a livello internazionale: su oltre 170 partecipanti, oltre 40 sono provenuti da Università non italiane.

Gli Ateliers internationaux de formation doctorale sono ora organizzati dal Centro di Studi sulla civiltà comunale della Deputazione di Storia Patria per la Toscana in collaborazione con il Dottorato di ricerca in Studi storici delle Università di Firenze e di Siena, l’École française de Rome, l’ Université Paris-Sorbonne, e hanno sede a San Gimignano grazie al sostegno della locale Amministrazione comunale. Il Comitato scientifico è composto da Elisabeth Crouzet-Pavan (Université Paris-Sorbonne),
Jean-Claude Maire Vigueur (Università di Roma Tre), Giuliano Pinto (Deputazione di Storia patria per la Toscana), Pierre Savy (École française de Rome) e Andrea Zorzi (Università di Firenze).

Obiettivo degli Ateliers è lo studio delle società urbane del basso medioevo, con una particolare attenzione per i sistemi politici e le
diverse manifestazioni dell’immaginario urbano, allargando lo sguardo all’insieme delle città del bacino mediterraneo, sia dell’Occidente cattolico sia dell’area di influenza bizantina sia delle regioni sotto dominazione islamica. Gli Ateliers offrono un ambiente stimolante di confronto intellettuale tra specialisti affermati e giovani studiosi in formazione, per favorire, attraverso momenti di discussione e di scambio, il rinnovamento delle prospettivi di ricerca e l’allargamento dello spettro
comparativo.

Gli Ateliers, di carattere multidisciplinare, prevedono lezioni su questioni interpretative di ampio respiro tenute da docenti specialisti e seminari tenuti dai partecipanti sui propri temi di ricerca. Docenti del primo Atelier – dedicato a Sistemi politici e forme di governo nelle città del Mediterraneo – saranno i proff. Simone Balossino (Université d’Avignon et des Pays de Vaucluse), Enrico Faini (Università di Firenze), Matteo Ferrari (Université de Poitiers), Lorenzo Tanzini (Università di Cagliari), Pierluigi Terenzi (Università di Padova), Pierre Savy (École française de Rome), Alessandro Vanoli (Bologna) e Andrea Zorzi (Università di Firenze).

Sono ammessi a partecipare laureandi e laureati delle lauree specialistiche e magistrali, dottorandi e dottori di ricerca, diplomandi e diplomati nelle Scuole di specializzazione, assegnisti di ricerca e borsisti post lauream in discipline storiche e medievistiche provenienti da qualsiasi sede universitaria italiana e straniera e di qualsiasi nazionalità.

La partecipazione agli Ateliers è riservata a 14 (quattordici) giovani studiosi, scelti a giudizio insindacabile del Comitato scientifico per valutazione comparativa dei titoli e dei *curricula *presentati. Non sono ammessi partecipanti in soprannumero.

Gli Ateliers hanno carattere residenziale. Gli ammessi sono tenuti ad assistere con assiduità a tutte le sedute e a svolgere un seminario sulla propria ricerca, secondo il programma ufficializzato all'inizio dell’atelier. Al suo termine sarà rilasciato ai partecipanti un attestato di partecipazione. Si fa riserva di rifiutare l'attestato a coloro che, senza giustificato motivo, non frequentino assiduamente le lezioni.

Agli ammessi è offerta l'ospitalità completa ad esclusione delle spese di viaggio.

I candidati dovranno presentare:
- una domanda di ammissione con l'indicazione delle generalità e dell'attuale status formativo o professionale, e corredata dall'indicazione dei recapiti postale, telefonico ed e-mail, utilizzando il modulo disponibile all'url seguente:
https://drive.google.com/open?id=0B3msUwgSmtL7c25qYVM1SjVSU3M
- una breve descrizione del progetto di ricerca in corso (utilizzando il modulo disponibile all'url sopra indicato);
- un curriculum (di massimo due cartelle) degli studi seguiti e dell'attività scientifica svolta;
- copia di eventuali pubblicazioni edite ed inedite.

Non saranno prese in considerazione le domande prive della descrizione del progetto di ricerca e della compilazione del modulo di ammissione.

Le domande dovranno pervenire all’indirizzo di posta elettronica cescc.2011@gmail.com, allegando la documentazione richiesta, entro e non oltre il 10 maggio 2017.

La comunicazione agli ammessi all’Atelier sarà effettuata, per posta elettronica, entro il 25 maggio 2017.

École doctorale
date limite
Mercredi 10 Mai 2017
Lyon
Mots clés: